Privacy

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati personali (GDPR), entrato in vigore a partire dal 25 maggio 2018, ha posto in essere una rivisitazione radicale, sia nelle piccole e medie imprese sia nelle multinazionali, della protezione delle informazioni e dei dati. Gli adempimenti previsti dal GDPR sono numerosi e le sanzioni, in caso di mancato rispetto delle nuove regole, sono molto pesanti. L’impianto sanzionatorio del Regolamento infatti si pone su tre livelli: responsabilità civile, amministrativa e penale.
Isaq Consulting, con il supporto di professionisti esperti nel settore, è a disposizione delle imprese per adeguare i modelli di organizzazione Privacy, assistendo e formando le varie figure coinvolte nel trattamento dei dati personali al fine di pervenire ad una corretta applicazione del Regolamento Europeo.

Richiedi informazioni

Ultime notizie

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI: LE SANZIONI EMESSE NEL 2019

Lo studio di Federprivacy Un recente studio del gennaio 2020 ha svelato lo stato delle sanzioni irrogate a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo in materia di dati personali (Reg. UE 679/2016, c.d. GDPR). Tale studio è stato effettuato da Federprivacy, la principale associazione di categoria italiana, , iscritta nel Registro del Ministero […]

Leggi Tutto »

Privacy – Violazione dei dati personali (Data Breach)

Il Garante per la protezione dei dati personali, con provvedimento n. 157 del 30 luglio scorso, pubblicato sul sito dell’Autorità, ha stabilito che i soggetti tenuti alla notifica delle violazioni dei dati personali (Data Breach), nell’adempiere l’obbligo di cui all’art. 33 del Regolamento 679/2016, devono fornire tutte le informazioni contenute nel modello di notifica predisposto […]

Leggi Tutto »

GDPR E SANZIONI PRIVACY: DAL 20 MAGGIO FINITO IL PERIODO DI GRAZIA…!!!

Si informa che a partire dal 20 Maggio 2019 è cessato il periodo di grazia per le inadempienze al nuovo regolamento previsto dall’art. 22 del Decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101. Come previsto dall’articolo, il Garante deve tenere conto nei primi 8 mesi dall’entrata in vigore del decreto – nella comminazione delle sanzioni amministrative – […]

Leggi Tutto »